OPERAMONDO

 

Dans vos viviers, dans vos Útangs,
Carpes,
que vous vivez longtemps!
Est-ce que la mort vous oublie,
Poissons de la mÚlancolie.

 

UN MONDO DI LIBRI

UN LIBRO DEL MONDO

 

VAGHE.STELLE

 

 

OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE

UMBERTO SABA

OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE

OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE

Sovrumana dolcezza

io so, che ti farÓ gli occhi chiudere

come la morte.

 

Se tutti i succhi della primavera

fossero entrati nel mio vecchio tronco,

per farlo rifiorire anche una volta,

non tutto il bene sentirei che sento

solo a guardarti, ad aver te vicina,

a seguire ogni tuo gesto, ogni modo

tuo di essere, ogni tuo piccolo atto.

E se vicina non t'ho, se a te in alta

solitudine penso, pi¨ infuocato

serpeggia nelle mie vene il pensiero

della carne, il presagio

 

dell'amara dolcezza,

che so che ti farÓ i begli occhi chiudere

come la morte.

OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE

Umberto Saba

CANZONIERE

1961

OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE

Voce Nazzareno Luigi Todarello

OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE


OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE

OPERAMONDOlibri LATORRE EDITORE

 



 

Copyright 2022
LATORRE EDITORE
VIALE DELLA RIMEMBRANZA 23
15067 NOVI LIGURE AL ITALY

 

redazione @latorre-editore.it

+39 339 22 50 407