Opera

TEATROMONDO

MODACOSTUME

vaghe.stelle

LTE


vaghe.stelle         


                      Precedente ] Home ] Successiva ]                                                                                                                                  

Sommario

Nel_mezzo_del_cammino

Catullo 55 poesie

Borges Antologia lirica

Leopardi Antologia lirica

 

 

JAUFRE' RUDEL

 

   scarica mp3

 

QUAN LO RIUS DE LA FONTANA                     

 

Quando, come sempre, torna il bello,

l’acqua del ruscello si fa limpida,

la rosa di selva schiude i petali,

l’usignolo modula, tra i rami,

dolcemente il suo canto, lo leviga,

lo innalza, svariando in mille modi.

Questo è il tempo: anch’io voglio cantare.

 

E’ in terra lontana l’amor mio,

e per lei mi duole forte il cuore.

Non c’è rimedio alcuno: non posso

accorrere al suo dolce richiamo,

non posso, adescato dall’amore,

starmene in giardino o tra tendaggi

con la donna del mio desiderio.

 

Non potendola avere vicina,

aumenta dentro il fuoco d’amore,

perché Dio non volle in questo mondo,

cristiana o giudea o saracena,

una donna altrettanto gentile.

Ed è proprio un gran dono del Cielo

ottenere un poco del suo amore.

 

Non mi dà mai tregua il desiderio

della donna che mi sta nel cuore.

Sento che la mia mente, rapita

dalla folle bramosia, che punge

più di una spina, nell’altalena

di gioia e di dolore, vacilla.

Ma non compiangetemi per questo.

 

Questi miei versi non voglio scriverli

su pergamena: al canto di Ugo

il Bruno li affido, e di Filhol.

Voglio che li ascoltino con gioia

quelli del Berry e di Poitiers,

quelli di Guyenne e di Bretagna,

nella semplice lingua romanza.

 

 

Jaufré Rudel

(Blaye 1130 ca. - 1170 ca.)

50 POESIE DELL'ANTICA PROVENZA

trad. Nazzareno Luigi Todarello

LATORRE editore, 2008

 

Voce Nazzareno Luigi Todarello

 


Copyright LATORRE EDITORE 2007-2019  redazione@latorre-editore.it